Paolo Natali
Paolo Natali

 

PEOPLE MOVER


(ER) BOLOGNA. 'C'E' UN ERRORE', IL PEOPLE MOVER SLITTA DI 4 MESI
ZAMBONI: MA NON E' GRAVE; METRO', FERROVIAL NON SI FA VIVA

(DIRE) Bologna, 9 mar. - Slitta di quattro mesi la gara per il
People Mover, il collegamento aeroporto-stazione che verra'
realizzato da gruppi privati a Bologna. Lo ha annunciato questa
mattina l'assessore comunale alla Mobilita' Maurizio Zamboni,
durante un'udienza in Commissione 'Territorio e infrastrutture'
di Palazzo d'Accursio. L'amministrazione comunale contava in un
primo tempo di emanare il bando entro la fine del 2006, invece
non sara' emanato prima della "fine di aprile". All'origine dei
ritardi soprattutto un errore nell'invio delle notifiche della
variante urbanistica richiesta dall'opera, "una responsabilita'
che ci assumiamo", come ha spiegato l'assessore. Il quale pero',
pur ammettendo l'empasse di quattro mesi, non drammatizza: "Sfido
a trovare in Italia un'amministrazione che nel giro di tre anni
abbia pensato, progettato e avviato un'opera di questa
consistenza".
Ma l'opposizione di centro-destra, in commissione, ne ha
approfittato per alzare il tiro contro la Giunta Cofferati.
"Questo progetto -attacca il guazzalochiano Daniele Corticelli-
e' in fortissimo ritardo, l'estate scorsa ai giardini Margherita
il sindaco disse che il bando sarebbe stato pronto a settembre,
poi Zamboni disse entro l'anno. oramai un anno che questa
Giunta dice che il bando e' pronto". In effetti, come spiega
Zamboni, l'atto e' gia' stato stilato ed aspetta negli uffici
della Mobilita' che si completi l'iter della variante. (SEGUE)


(DIRE) Bologna, 9 mar. - Il Comune ha gia' rassicurazioni dalla
Regione per il contributo pubblico di 25 milioni di euro ed e' in
dirittura di arrivo l'accordo con Sab, la societa' che gestisce
l'aeroporto Marconi. A Palazzo d'Accursio si sta anche lavorando
per ritoccare l'accordo con Rfi, che ha chiesto una modifica
all'intesa sul
People Mover. Ma questo per Zamboni non
rappresenta un problema: "Presumibilmente la firma dell'accordo
avverra' il 14 di questo mese". Ma il Polo contesta anche un
altro aspetto, e cioe' l'impossibilita' di discutere
pubblicamente il piano economico finanziario dell'infrastruttura
che, dice Corticelli, "a me preoccupa".
L'Amministrazione intende pero' tenere riservato l'atto per
evitare il rischio "che venga invalidata la gara". Il Dl Paolo
Natali quindi non convochera' un'udienza sugli aspetti economici
fino all'emanazione del bando e quanto agli slittamenti -precisa-
si tratta di "ritardi lievi del tutto compatibili con
l'importanza dell'opera e coi rapporti che richiede di avere con
altri soggetti". Zamboni poi conferma di non avere ancora
ricevuto, sul fronte metro', nessuna dichiarazione di interesse
da parte della multinazionale spagnola Ferrovial. "Sono molto
curioso di vedere come andra' a finire questa cosa, ribadisco che
la mia porta e' aperta e che chi si presenta sara' ascoltato con
molta attenzione. Pero' bisogna che questo qualcuno si presenti,
io non lo posso costringere". Il fatto che pero', nonostante gli
inviti, nessuno si sia fatto vivo e' per l'assessore "singolare".

inviato il 10/03/2007 10:39:10

©2008 www.stranigiorni.com